CONCORSO “LA SCUOLA VA IN MONTAGNA” REGOLAMENTO PER L’EDIZIONE 2022


La Montagna rappresenta una realtà geografica, economica e insediativa di straordinario rilievo per il nostro Paese, tanto che la salvaguardia e la valorizzazione delle specificità ambientali, culturali, economiche e sociali delle zone montane rivestono carattere di preminente interesse nazionale anche ai sensi dell’articolo 44 della Costituzione. L’importanza della Montagna è evidente in un territorio come quello della Provincia di Sondrio, situato interamente in area alpina, in cui il 67% circa della superficie è situato a quote superiori a 1500 m s.l.m. Inoltre, essa porta con sé un insieme di valori, riassunto molto bene dallo statuto della Fondazione L. Bombardieri, che intende l’alpinismo e il rapporto con la Montagna come “scuola di carattere, di onestà, di altruismo, di solidarietà umana e di amore per la natura”, scuola che li porti “a divenire uomini dalle nobili doti e dai sentimenti elevati”.Proprio in quest’ottica, la Fondazione L. Bombardieri e la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese promuovono, in collaborazione con SEV Società Economica Valtellinese, Parco Nazionale delle Stelvio e Fondazione A2A, il progetto “La Scuola va in Montagna” che comprende il presente concorso, che viene proposto alle classi terze degli Istituti Secondari di II grado della provincia di Sondrio e di un territorio esterno, individuato per questa edizione dell’iniziativa in quello della provincia di Lecco.

Scopo dell’iniziativa è affiancare gli insegnanti nell’educazione al valore del paesaggio montano, e quindi della sua tutela, tramite un percorso didattico che si sviluppa parte in aula e parte presso un rifugio alpino.
In particolare gli studenti delle classi terze degli Istituti Secondari di II grado della provincie coinvolte verranno incoraggiati ad avvicinarsi alle tematiche più significative che riguardano l’ambiente montano e la classe vincitrice potrà vivere l’esperienza di quattro giorni in un contesto alpino con l’assistenza e l’affiancamento di esperti.
I temi da approfondire possono riguardare diverse aree: Scienze Naturali (geologia, glaciologia, flora, fauna, astronomia, etc.), Scienze Umane (antropologia, storia, letteratura, pittura, etc.), l’impatto che l’attività umana ha avuto sull’ambiente (urbanistica, architettura, etc.) o anche l’influenza che la natura ha sulla vita delle persone (benessere, rischio idro-geologico, sicurezza in montagna, etc.).
Saranno particolarmente apprezzati gli elaborati che faranno riferimento alla Grande Guerra, ai Parchi e alle Riserve Naturali.