Montagna assassina?
Convegno a Sondrio
il 29 maggio 2010

organizzato dalla Fondazione Luigi Bombardieri
con il patrocinio del Club Alpino Italiano - Sede Centrale

Il convegno si propone di trattare il tema della Montagna Assassina, cioè dell’immagine, fortemente veicolata e sostenuta dalla stampa e dai media generalisti, della montagna come soggetto personificato, colpevole di uccidere quanti la abitano, la percorrono e la sfidano.
Il Convegno si terrà all'Auditorium Policampus in Via Tirano a Sondrio

con il seguente programma:

ore 9,15
  • “Saluto ed introduzione al tema del convegno”  - Stefano Tirinzoni (Architetto, Presidente Fondazione Luigi Bombardieri)
  • “L'intramontabile fortuna di uno stereotipo” - Enrico Camanni (Scrittore, Vicepresidente della Associazione Dislivelli) con ruolo di moderatore.
  • “L’imprevedibilità del pericolo in una società del rischio calcolato” - Annibale Salsa (Antropologo, Presidente Generale del Club Alpino Italiano)
  • “Andare in montagna: ricerca di un naufragio o bisogno di una rinascita?” - Giuseppe Saglio (Psichiatra)
  • "L'opinione" di Fausto De Stefani ( Alpinista, naturalista, Presidente di Mountain Wilderness Italia)

Pausa per pizzoccherata, a cura della ”Accademia del pizzochero”

Ore 14,00

  • "Montagne, uomini e fenomeni naturali - una convivenza difficile". - Michele Comi (Geologo e Guida Alpina)
  • "La montagna soggetto giuridico?"  Ettore Tacchini ( Avvocato, Presidente dell'Unione Forense Lombarda)
  • “Riflessi sul turismo di montagna: - Sandro Lazzari (Presidente di Dolomiti Superski, Presidente Nazionale dell’Associazione Esercenti Impianti a Fune (ANEF)
  • "Stereotipi in redazione: è la , bellezza". - Carlo Grande ( Scrittore,Giornalista, Sceneggiatore)
  • “L’opinione” di Kurt Diemberger (Alpinista) con proiezione di un DVD “K2 e Broad Peak”
Allegati:
Scarica questo file (invito.pdf)Invito al convegno[scarica il pdf]424 Kb
PDF  | Stampa |
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto di utilizzare i cookie su questo sito.